Carrello vuoto

Spedizione gratuita

da 99€

Spedizione 24/48 h

Isole incluse

Oltre 8500 prodotti

erboristici online

Contrassegno

Su tutte le spedizioni

Flora Primavera Life

Flora Primavera Life

Flora nasce nel 1989 a Pisa per mano di Mario Rosario Rizzi e Sonia De Angelis con l’obiettivo di creare prodotti naturali e alla portata di tutti rigorosamente biologici, formulati e realizzati nel amore e rispetto della natura. Questo sogno è stato pienamente realizzato, infatti Flora ha ottenuto in pochi anni tutte le certificazioni e riconoscimenti nazionali ed internazionali per quanto riguarda la salvaguardia dell’ambiente, l’agricoltura biologica e l’innovazione nella lavorazione della materie prime.

Per prima cosa Flora - Primavera produce solo ed esclusivamente prodotti biologici da coltivazione biodinamica, lavora nel completo rispetto dell’ambiente utilizzando strutture ed impianti a basso impatto ambientale, tutte le sue scatole sono realizzate con carta riciclata.

L’azienda è certificata ISO 9001 e ISO 14001 per aver un’organizzazione efficiente, moderna, efficace ed orientata oltre che al cliente al pieno rispetto dell’ambiente e della natura.

La Flora dispone al suo interno di un proprio laboratorio di analisi estremamente all’avanguardia che controlla meticolosamente ogni pianta officinale impiegata nella preparazione dei prodotti e tutti i prodotti finiti prima che vengano emessi sul mercato. Il laboratorio Primavera Flora è fortemente impiegato in sviluppo e ricerca nel settore.

Tutti i prodotti Biologici Flora sono certificati da numerosi Enti autorizzati quali DEMETER, ICEA, BDIH, COSMOS, CODEX, LAV e VEGAN OK. Tutti i prodotti Flora, oli essenziali e derivati sono stati accuratamente testati e controllati, le formule utilizzate sono quindi di comprovata efficacia e sicurezza.

Le foglie, i fiori e le erbe officinali vengono coltivate secondo agricoltura biologica e biodinamica, non vengono utilizzati OGM, non vengono eseguiti test sugli animali, non vengono utilizzati derivati del petrolio, i prodotti sono tutti senza SLS, senza parabeni e senza PEG, non vengono impiegati profumi sintetici e coloranti. Come già specificato gli imballi vengono realizzati con materiale riciclato, riciclabile ed ecologico nel pieno rispetto dell’ambiente.

          

Tutto questo per sottolineare che Flora è sinonimo comprovato di qualità e sicurezza.

L’azienda crede molto nel potere dell’aromaterapia sostenendo e dimostrando che gli oli della linea Primavera Flora possono sostituire con una ben provata efficacia additivi chimici e sostanze di sintesi che spesso utilizziamo quotidianamente per la cura della casa e della persona.

Gli Utilizzi degli Oli Essenziali:

  • Per gli Alimenti: per aromatizzare yogurt, dolci, salse, aceto balsamico, oli di condimento, bevande e liquori. Una goccia è sufficente per aromatizzare 100 g/100 ml di alimento o bevanda. Tutti gli oli essenziali sono ad uso alimentare ad esclusione di: Benzoino, Canfora, Ginestra, Storace, tonka e Verbena. Per gli oli di condimento sono particolamente adatti: Arancio, Basilico, Coriandolo, Finocchio, Limone, Maggiorana, Noce Moscata, Origano, Pepe Verde, Rosmarino, Salvia Officinale, Timo e Zenzero.
  • Nelle Lampade per aromi, fontane, umidificatori e profumatori: per purificare l'aria dal fumo e dai cattivi odori in casa, in ufficio e in automobile. Aggiungere Dalle 6 alle 15 gocce di olio essenziale nella vaschetta della lampada per aromi o nel calorifero con aggiunta di acqua. Gli anni essenziali: albero del tè, arancio, Bay, Bergamotto, cajeput, cannella, cedro, Chiodi di garofano, Eucalipto, geranio, Ginepro, Lemongrass, Limone, Mandarino, menta, Mirto, Pino mugo, pino cembro, pompelmo, rosmarino, salvia, sandalo, verbena e miscele. 
  • Per i massaggi: rinfrescanti, Stimolanti, Rigeneranti, rilassanti, riequilibrandoti, calmanti, sensuali e disintossicanti. Come base si utilizza un olio vegetale di: armellina, avocado, canapa, Cumino nero, germe di grano, girasole, jojoba, macadamia, Mandorla, nocciola, pistacchio, rosa mosqueta e sesamo, con percentuali di oli essenziali singoli o in miscela del 2-3%. Per i massaggi rigeneranti: alloro, bergamotto, cedro, limetta, limone, pino silvestre, menta, pompelmo, rododendro, verbena.
  • Per i Bagni: rinfrescanti, stimolanti, rilassanti, riequilibranti, calmanti, sensuali, disintossicanti per sauna e pediluvi. Come Base si utilizzano 2-3 cucchiai di miele, panna, argilla, sale con oli essenziali singoli o in miscela. Bagno completo: 10-20 gocce di oli essenziali. Semicupio: 3-5 gocce di olio essenziale. Pediluvio: 3-5 Gocce di olio essenziale. Bagno serale armonizzante: arancio, bergamotto, cedro, limetta, limone, pino silvestre, menta, pompelmo, rododendro e verbena.
  • Per una cosmesi naturale: trattamenti corpo, viso, cura della pelle, compresse, maschiere, tonici, deodoranti, bagnodoccia, shampoo, igiene e cura dei capelli. Come base si utlizza un olio vegetale di: armellina, avocado,  germe di grano, jojoba, mandorla, nocciola e sesamo, burro di karitè, argilla, shampoo e bagnodoccia base con percentuali di oli essenziali singoli in miscela del 2-3%. Per la pelle secca: incenso, gelsomino, mirra, neroli e palma rosa. Per la pelle grassa: arancio, cedro, cipresso, lavanda e sandalo.
  • Per il benessere della persona: per conciliare relax e riposo. Per migliorare la respirazione e la prevenzione nelle stagioni fredde. Nelle lampade per aromi, massaggi e bagni. Per il relax: achillea, arancio, cedro, geranio, lavanda, mandarino, melissa, merto, neroli, petit grain, rosa, salvia sclarea, sandalo, ylang-ylang. Per migliorare la respirazione e la prevenzione nelle stagioni fredde: cajeput, eucalipto, issopo, lavanda vera, litsea, mirto, niauli, pino mugo, pino cembro, timo, miscele balsamiche.
  • Per conciliare l'attività mentale: per stimolare la concentrazione e la meditazione. Nelle lampade per aromi, massaggi e bagni. Per la concentrazione: bergamotto, issopo, limetta, limone, melissa, menta, pino cembro, pompelmo e verbena. Per la meditazione: cedro, elemi, ginepro, incenso, issopo, mirra, mirto, rosa, salvia e miscela di oli essenziali.
  • Per creare profumi e acque di colonia: come base si utilizza un olio vegetale di jojoba oppure alcol, con percentuali di oli essenziali singoli o in miscela dal 2% al 15%. Per profumi seducenti: amyris, benzoino, campaca, cedro, garofano foglie, frangipani, gelsomino, incenso, muschio di quercia, palmarosa, patchouli, rosa, vaniglia, vetiver, sandalo e ylang-ylang.

L’Aromaterapia consiste nello studio e nell'applicazione del potenziale terapeutico insito negli oli essenziali naturali ricavati dalle piante.
Considerando l'aromaterapia come un'informazione vibrazione che agisce sul campo energetico, si tende oggi ad evitare l'assunzione orale, impiegando piuttosto ciascun olio in una varietà di modi diversi allo scopo di favorire il benessere psicofisico. Gli oli essenziali si rivolgono all'organismo nelle sue tonalità e sono in grado di produrre effetti sul piano fisico, emotivo e mentale. L'azione dei profumi sulla parte limbica del cervello, dunque sulla psiche e sulle emozioni, conosciuta anche nelle antiche civiltà, è oggetto di nuovi studi soprattutto nell'ambito delle discipline olistiche nelle terapie naturali.

Gli oli essenziali si classificano secondo l'impressione che ciascuno di essi suscita. Uno studioso inglese elaborò tre categorie chiamate "note".

  • Nota di base: È caratteristica degli oli ricavati dalle cortecce e dalle radici. La nota di base si presenta come calda, lenta e pesante; ha una carica vibrazionale bassa, evapora in tempi lunghi e ci collega alla terra esplicando un'azione stabilizzante, rilassante e sedativa. L'aroma di base può durare anche 12 ore se si tratta di un olio di buona qualità. Tra questi per esempio abbiamo il sandalo, il patchouli e vetiver
  • Nota di cuore: riguarda gli oli che si ottengono dal fusto, dalle foglie e dalle parti aeree della pianta, come fiori e petali. Le essenze di cuore sono intense e sensuali, tendono a riequilibrare le energie fisiche psichiche e agiscono sull' affettività. Possiedono una vibrazione intermedia ed evaporano in tempi intermedi, in circa quattro ore. Esempi sono la lavanda, il neroli e la rosa
  • Nota di testa: si riferisce agli oli ricavati dai frutti e dalle bucce, specialmente nel caso degli agrumi. La nota di testa è caratterizzato da una vibrazione che sale verso l'alto, stimolando il piano mentale: ha un effetto dinamizzante e rinfrescante e risulta particolarmente adatto alle attività intellettuali. Questi Oli evaporano molto rapidamente, in circa due ore, e si distinguono per una frequenza rapida e dinamica. La nota di testa è tipica di arancio, limone e mandarino.

Per beneficiare delle proprietà degli oli essenziali si può ricorrere a numerosi sistemi, di seguito i principali:

  • Inalazione secca: si pratica mettendo alcune gocce di olio su un fazzoletto di carta o di cotone e semplicemente annusando a più riprese. Per disturbi acuti bisogna annusare l'aroma molto frequentemente, anche in maniera continuativa, e proseguire finché i sintomi non regrediscono; per esempio, l'essenza di menta piperita viene utilizzata per combattere nausee dovute all'auto, all'aereo o alla barca. Nei casi cronici sarà sufficiente annusare per una decina di minuti due volte al giorno mettendo in conto un ciclo terapeutico anche di alcuni mesi.
  • Diffusione ambientale: si ricorre a diffusori di essenze allo scopo di diffondere l'aroma in una stanza. Un buon diffusore devi avere una coppa abbastanza grande, in modo che la quantità di acqua non si esaurisca troppo rapidamente. Essendolo l'olfatto un senso molto potente, la pratica di annusare gli oli essenziali diffusi nell'ambiente non deve essere trascurata sul piano dell'armonizzazione della persona. Per una stanza di medie dimensioni si versano di solito i giorni dalle 10 alle 15 gocce di olio essenziale, ma la quantità può essere variata in relazione alle esigenze personali.
  • Suffumigio: è adatto a casi acuti, come tosse e raffreddore. Si utilizza una pentola con acqua bollente avendo cura di non mettersi subito sopra: si deve aspettare che la temperatura diventi sopportabile per il viso. Inoltre l'olio non deve essere versato nel centro della pentola, ma bensì ai bordi; spesso sono sufficienti poche gocce in generale dalle 6 alle 8. Coprire la pentola con un asciugamano un pezzo di carta ricavando una specie di condotto nel quale inserire il naso e la bocca, in modo da non esporre tutto il viso al vapore. Annusare più riprese.
  • Massaggio: attraverso la pelle l'olio essenziale entra in circolo in pochi minuti, costituendo un'ottima applicazione non invasiva. Prima di procedere al massaggio bisogna sempre diluire l'olio o gli oli scelti in un vettore oleoso o in una crema base neutra. Elemento veicolante può essere di vario tipo: la crema base neutra è meno untuosa rispetto all'olio, quindi permette di ottenere un prodotto da applicare giornalmente sulla pelle sotto i vestiti. Se si usa la crema è necessario munirsi di un barattolo meglio se di capacità maggiore rispetto alla quantità da utilizzare: non mescolaremai con strumenti di metallo. In generale si aggiunge circa il 4% di essenza rispetto alla quantità di olio vettore o crema base utilizzati. 
  • Impacco: l'olio essenziale può essere emulsionato in una sostanza grassa come il miele liquido o panna, oppure aggiunta una crema base neutra e applicato sulla pelle. Volendo, si può preparare un impacco umido usando un pezzo di carta con fazzoletto di cotone: in tal caso, emulsionare 6-8 gocce di essenza in 1-2 cucchiai di aceto o brandy quindi stemperare l'emulsione in una ciotola di acqua calda o fredda, a seconda dei casi, bagnare la garza e applicarla sulla zona del corpo da trattare. Gli impacchi possono essere realizzati aggiungendo all'essenziale ai del mar morto oppure nel fango del morto.
  • Bagno: Stemperare 20 o 25 gocce di olio essenziale in uno dei modi seguenti: in mezzo bicchiere di aceto o mezzo bicchiere di brandy, in tre cucchia di miele liquido, in tre cucchiai di panna, in 250 g di sali del mar morto. Aggiungere la miscela così ottenuta l'acqua calda della vasca da bagno e agitare con movimenti rotatori in senso orario entrare nella vasca e rilassarsi per almeno 10 minuti prima di utilizzare saponi e bagnoschiuma.
  • Pediluvio e Maniluvio: stemperare l'olio essenziale come per il bagno versare l'mulsione così ottenuta in una bacinella piena di acqua calda e mettere mani piedi per 15-20 minuti.
  • Usi cosmetici: è possibile preparare cosmetici personalizzati ricorrendo agli oli essenziali, alle creme base, agli oli vegetali o al fango del mar morto. Si procede come detto riguardo al massaggio, utilizzando però una minore quantità di oli essenziali specialmente se il cosmetico viene applicata sul viso. Attraverso le particolarità delle varie essenze si possono creare creme antirughe, idratanti, contro la pelle grassa.
  • Applicazione sui chakra: gli oli essenziali sono in grado di riequilibrare i chakra disarmonici agendo come informazioni sottili diretti sul campo energetico. L'armonizzazione dei chakra si pratica in tre modi: applicando un dischetti ovata direttamente sul punto da trattare, mediante un massaggio, mediante nebulizzazione sui vestiti.

Le corrispondenze tra Chakra e Oli essenziali: 

  • 1° Chakra, plesso radicale: Arancio amaro, Benzoino, Cajeput, Canfora, Cannella Foglie, Cedro, Elemi, Legno di rosa, Lemongrass, Mirra, Muschio di quercia, Noce Moscata, Patchouli, Pepe nero, Pompelmo, Salvia scalea, Sandalo, Storace, Tolu, Vetiver.
  • 2° Charka, plesso sacrale: Albero del Tè, Camomilla Blu, Cipresso, Finocchio doce, Gelsomino, Issopo, Mandarino, Patchouli, Pino silvestre, Rosa, Salvia, Salvia Sclarea, Sandalo, Tolu, Ylang Ylang.
  • 3° Chakra, plesso solare: Bergamotto, Cisto, Garofano Chiodi, Ginepro Bacche, Lavanda, Lemongrass, Limone, Menta Piperita, Pino Cembro, Pompelmo, Ravensara, Rosmarino, Vaniglia, Vetiver, Zenzero.
  • 4° Chakra, plesso cardiaco: Bergamotto, Cipresso, Gelsomino, Lavanda, Maggiorana, Manuka, Melissa, Mirto, Neroli, Rosa, Salvia Sclarea, tuberosa.
  • 5° Chakra, plesso laringeo: Abete Rosso, Achillea, Alloro, Benzoino, Bergamotto, Cajeput, Camomilla Blu, Camomilla romana, Cipresso, Cisto, Coriandolo, Eucalipto, Finocchio dolce, Geranio, Lemongrass, Niaouli, Origano, Pino cembro, Ravensara, Salvia.
  • 6° Chakra, plesso frontale: Achillea, Albero del Tè, Alloro, Angelica, Anice, Arancio dolce, Basilico, Canfora, Cardamomo, Cisto, Elicriso, Galbano, Garofano Chiodi, Gelsomino, Geranio, Ginepro Bacche, Limone, Menta Piperita, Nardo, Palmarosa, Rosmarino, Storace, Timo Rosso, Verbena, Odorosa.
  • 7° Chakra, plesso coronale: Angelica, Cajeput, Elemi, Incenso, Issopo, Lavanda, Legno di Rosa, Mimosa, Mirra, Mischio di Quercia, Neroli, Noce Moscata, Pepe nero, Sandalo.



Di seguito le caratteristiche dei vettori in cui diluire gli oli essenziali:
Come specificato in precedenza, prima di venire applicati sulla pelle gli oli essenziali devono essere diluiti in una sostanza veicolante. Qualunque sia il tipo di vettore usato è sempre consigliato ricorrere a prodotti di alta qualità. La percentuale di olio essenziale da aggiungere è di solito il 4%. Nei Bambiini e negli anziani di dimezzano le dosi e lo stesso quando si realizzano cosmetici da applicare sul viso. Gli elementi vincolanti possono essere di vario tipo: vediamo le caratteristiche principali di alcuni di essi.

Olio di Aloe Vera. Adatto a pelli secche e disidratate, svolge un'azione emolliente e restitutiva, regola l'umidità e possiede leggere perché anti batteriche, utili in caso di acne e altre impurità. 

Olio di Argan. Protegge la pelle, stimola i processi di rinnovamento cellulare e rallenta l'invecchiamento. Non unge e si assorbe velocemente. 

Olio di Arnica. Per la sua azione astringente è particolarmente indicata in caso di pelli grasse. Svolge un'azione lenitiva nei traumi leggeri, cadutee urti, attenuando il dolore e riducendo l'infiammazione. Decontrae la muscolatura quindi può essere utile anche per il massaggio sportivo.

Olio di Avocado. È un olio dalle proprietà altamente nutritive, consigliabile nel caso di pelle non più giovane e magari con presenza di macchie: esplica effetto ammorbidente cicatrizzante. Riequilibra la pelle secca, sottile, rugosa, fredda e screpolata. Aiuta la cicatrizzazione e ammorbidisce i tessuti; indicato nelle smagliature e nei soggetti caratterizzati da uno strato spesso di pannicolo adiposo, in quanto possiede una maggiore penetrata rispetto agli altri oli. Da evitare in presenza di pelli particolarmente sensibili.

Olio di Calendula. Ottimo contro gli arrossamenti e le irritazioni cutanee, esplica azione lenitiva apportando sollievo immediato alle pelli più sensibili. Adatto anche bambini che alle persone anziane, si usa contro geloni, scottature, contusioni e disturbi circolatori. Protegge dai raggi ultravioletti e migliora l'abbronzatura; favorisce la cicatrizzazione delle ferite e stimola la produzione di nuove cellule epiteliali. 

Olio di Carota. Emolliente e antirughe, ritorna lucentezza e vitalità all'epidermide, facilitando inoltre l'abbronzatura. Indicato soprattutto in presenza di pelle molto secca.

Olio di Enotera. È un efficace rimedio per la pelle secca: entrata in profondità e ne aumenta l'elasticità. Può essere consigliato in presenza di eczemi secchi, psoriasi, desquamazioni e allergie cutanee. 

Olio di Germe di Grano. Protegge dagli agenti atmosferici come sole, vento e freddo, contrasta l'inaridimento cutaneo. Migliorare l'aspetto della pelle secca e matura favorendo l'elasticità. Riduce l'azione dei radicali liberi e può essere utilizzato anche come maschera per il viso. Sconsigliato in presenza di pelli delicate, è invece molto utile contro le unghie fragili.

Olio di Iperico. Lenitivo contro piaghe, ferite e irritazioni cutanee, ha inoltre proprietà antinevralgiche e antidolorifiche. Ottimo contro le bruciature e le scottature solari oppure per nutrire e ammorbidire la pelle dopo l'esposizione al sole. Deve comunque essere rimosso prima di una nuova esposizione perchè attira i raggi solari. Rilassante dei muscoli e decontratturante si usa anche per rigenerare le mani screpolate da detersivi o altri sostanze chimiche. Adatto a persone depresse o malinconiche, è consigliabile contro sciatalgia.

Olio di Jojoba. Si tratta più precisamente di una cera liquida: inodore, possiede un alto potere protettivo ed emolliente. Adatto a pelli sia secche che grasse perché favorisce l'azione riequilibrante in entrambi i casi. Favorisce l'elasticità dell'epidermide ma non è un olio antirughe, in quanto la sua caratteristica principale è quella di mantenere l'idratazione cutanea. E' invece da tenere in considerazione quando si desidera un'effetto antibatterico antimicotico. Si utilizza sui capelli sfibrati allo scopo di rigenerarli, oppure per proteggerli dal sole e dall'acqua di mare; massaggiato sul cuoio capelluto può essere utile per ridurre forfora e seborrea. Ottimo contro acne e altre patologie della pelle; adatto anche per le labbra screpolate.

Olio di Mandorle Dolci. Rigenerante, nutriente e rinfrescante è adatto a ogni tipo di pelle, soprattutto quelle dei neonati e degli anziani. Privo di effetti collaterali irritativi, contiene vitamina D si usa anche per rinforzare le unghie.

Olio di Rosa Mosqueta. Ottimo antirughe, svolge un'azione restitutiva, elasticizzante e tonificante. Adatto a pelli stanche e danneggiate, con l'uso regolare nel lungo periodo combatte i segni del tempo, nutre l’apidermide e la rigenera. Può essere tenuto in considerazione contro cicatrici e smagliature, pelle secca, macchie della pelle ecapelli sfibrati; è invece sconsigliato in presenza di acne.

Le Argille. Per le loro proprietà assorbenti, purificanti, stimolanti dei processi di guarigione e cicatrizzanti, le argille possono essere impiegate per maschere e impacchi. Una dose di argilla viene messa in acqua tipida in modo da ricavare una miscela fluida, si aggiungono gli oli essenziali e si mescola con un cucchiaio di ceramica, di legno o di vetro, non usare mai strumenti di metallo; quindi si procede all'applicazione sul corpo, mantenendo la miscela in posa finché non si asciuga. A quel punto si rimuove lo strato con acqua tiepida.

Burro di Karitè. Indicato per ogni tipo di pelle, anche grassa o con couperose. Attenua la formazione delle rughe, protegge dal sole e dagli agenti atmosferici, nutre l'epidermide rendendo elastica. Può essere utilizzato come doposole in estate e come protettore contro il freddo inverno; è coadiuvante nela cura di patologie come eczemi e psoriasi. Ottimo anche per i bambini e gli anziani, è inoltre indicato come dopobarba e dopo lo shampoo per rivitalizzare capelli, lo si applica senza risciacquo. Emulsionandolo e lasciandolo nella mano diviene cremoso permettendo così di aggiungere gli oli essenziali.

Creme Base Neutre. Il commercio se ne trovano di vario tipo più o meno consistenti, sono creme prive di principi attivi, che si prestano egregiamente per l'aggiunta degli olii essenziali, soprattutto quando si vuole evitare l'untuosità degli oli vettore.

Detergenti liquidi neutri. Procurandosi prodotti del genere e scegliendo le essenze più adatte è possibile creare il proprio rimedio personalizzato per l'igiene e la cura delle mani, del corpo e dei capelli. In 100 ml di detergente si possono aggiungere all'incirca 40 gocce di olio essenziale.

Fango del mar morto. Si tratta di un vero e proprio concentrato di principi attivi, capace di procurare benefici profondi all'organismo. Tra le sue proprietà abbiamo: stimolo della circolazione linfatica e sanguigna, azione antidolorifica, a livello osseo, muscolare e articolare, stimolo del rinnovamento cellulare, azione decongestionante della pelle, azione stimolante del sistema immunitario, azione antistress. Il fango può essere riscaldato a bagno Maria fino a circa 37°, oppure usato a temperatura ambiente; poiché è fluido come una crema è facile aggiungere gli oli essenziali per ottenere una miscela personalizzata; se oltre agli oli essenziali si unisce anche un olio vettore si aumenta la sua capacità di penetrazione nella pelle. Lo si applica anche sul cuoio capelluto contro forfora e altri problemi dermatologici. Non deve tuttavia essere utilizzato i seguenti casi: subito dopo un pasto; su tagli o ferite aperte; sui bambini al di sotto dei 12 mesi; in presenza di patologie neoplastiche; in gravidanza bisogna evitare l'applicazione su pancia e addome.

Sale del Mar Morto. È molto ricco di elementi naturali come magnesio, potassio, calcio e bromo. Le acque del Mar Morto hanno un contenuto salino del 27% mentre quelle degli altri mari arrivano in media al 3%: per l'assenza di navigazione ed insediamenti industriali sono acque ancora non inquinante. Il sale è di aiuto a numerosi disturbi,per elencarle possiamo citare: asma, cellulite, dermatiti, psoriasi, dolori muscolo-scheletrici, invecchiamento precoce e stress. Inoltre promuove l'eliminazione delle tossine accumulate nell'organismo. Per un bagno in vasca si utilizza la dose minima di 250 g di sale a cui possiamo aggiungere 20-25 gocce di olio essenziale.

Al seguente link gli oli essenziali consigliati per ogni singola problematica specifica.


Sul nostro sito è possibile acquistare oltre che una vasta gamma di oli essenziali biologici e miscele anche prodotti pronti all’uso come la linea balsamica, antizanzare, antiacaro e gli oli per il corpo. Acquista e ricevi la merce in 48 ore con possibilità di pagamento anche in contrassegno.

Scopri tutti i prezzi, sconti e offerte presenti sul nostro e-commerce. 

Leggi la descrizione completa
Numero prodotti trovati 207